[et_pb_post_title meta=”off” featured_image=”off” text_orientation=”center” title_font_size=”40px” saved_tabs=”all” /][et_pb_text _builder_version=”3.0.72″ background_layout=”light” text_orientation=”left” border_style=”solid”]

Le neoformazioni cistiche ossee mascellari e mandibolari sono lesioni benigne caratterizzate da una lenta e progressiva crescita endo-ossea con conseguente riassorbimento ed indebolimento della struttura ossea interessata. Di solito sono asintomatiche, a meno che non si infettino. A volte determinano una deformazione clinicamente visibile delle ossa mascellari e quindi del volto. Spesso appaiono come reperto occasionale ai normali controlli radiografici (rx ortopanoramica) e solo raramente vengono diagnosticate in seguito a frattura del segmento osseo coinvolto.

L’intervento chirurgico generalmente viene effettuato in anestesia locale (in anestesia generale in caso di lesioni di grandi dimensioni). Dura al massimo un ora. Il decorso post operatorio è generalmente privo di dolore, richiede una terapia antibiotica,  riposo domiciliare per 48-72 ore, una accurata igiene orale oltre che ad una alimentazione morbida per i primi giorni.

[/et_pb_text]

[et_pb_image src=”https://www.enzoventucci.it/wp-content/uploads/2017/07/cisti-1.jpg” show_in_lightbox=”on” animation=”top” align=”center” animation_direction=”top” animation_style=”slide” animation_duration=”500ms” animation_intensity_slide=”10%” /][et_pb_text text_orientation=”center” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” background_size=”initial”]

Ortopanoramica pre operatoria. Notiamo la cisti (area osteolitica- indicata dalla freccia gialla) . Da notare il coinvolgimento dei molari nella cisti.

[/et_pb_text]

[et_pb_image src=”https://www.enzoventucci.it/wp-content/uploads/2017/07/cisti-2.jpg” show_in_lightbox=”on” animation=”top” align=”center” locked=”off” animation_direction=”top” animation_style=”slide” animation_duration=”500ms” animation_intensity_slide=”10%” /][et_pb_text text_orientation=”center” locked=”off” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” background_size=”initial”]

Ortopanoramica post operatoria (a 1 anno). Notiamo l’assenza dell’area osteolitica e una buona riformazione dell’osso. Ottima anche la conservazione degli elementi dentali coinvolti nella cisti.

[/et_pb_text]