[et_pb_post_title meta=”off” featured_image=”off” text_orientation=”center” _builder_version=”3.0.47″ title_font_size=”40px” saved_tabs=”all” parallax_method=”off” /][et_pb_text _builder_version=”3.2.1″]

Blefaroplastica

La blefaroplastica è un intervento chirurgico minimamente invasivo effettuato per ringiovanire la zona perioculare.

La blefaroplastica può essere eseguita sia sulle palpebre superiori che inferiori e consiste nell’eliminazione della pelle e del grasso in eccesso e soprattutto nel ridare luminosità allo sguardo.

Questo intervento è spesso associato ad altre procedure chirurgiche come il lifting del sopracciglio ed il lifting mediofacciale.

  • L’intervento per le palpebre superiori viene eseguito in day surgery, in anestesia locale con sedazione.
  • Dura circa 20 minuti a palpebra.
  • Il paziente rimane in osservazione per circa due ore dopo l’intervento.
  • Non è previsto il bendaggio degli occhi.
  • Per le palpebre inferiori o in alcuni casi bisogna procedere in anestesia generale per minimizzare i rischi intraoperatori della procedura chirurgica più invasiva.
  • Le complicanze, sebbene rare (ematomi, infezioni, iper ed ipo-correzioni, retrazioni cicatriziali anomale) possono essere evitate e risolte senza esiti solo se l’intervento è eseguito da uno specialista esperto.
  • Dopo l’intervento vengono applicati sulla regione orbitaria degli impacchi freddi e praticata la medicazione degli occhi con colliri e/o pomate.

Ci può essere gonfiore ed ecchimosi nella zona periorbitaria variabile da paziente a paziente che generalmente regredisce in circa 15 giorni.

In genere è preferibile tornare al lavoro dopo circa 7 giorni e riprendere l’attività sportiva dopo almeno 20 giorni.

[/et_pb_text]